E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio

“Ogni dollaro speso per il controllo demografico equivale a dieci dollari risparmiati in aiuti e conflitti” – Lyndon Baines Johnson, Presidente Usa, 1964

Translate

lunedì 21 novembre 2011

come capire se interessi DAVVERO a un uomo?

Per Steve Harvey Sono tutti uguali (Piemme, 15 euro).

Ti presenta assegnandoti un titolo? In questo modo ti reclama pubblicamente come sua. Gli uomini ragionano così. Se presentandoti in pubblico usa semplicemente il tuo nome di battesimo non è affatto un buon segno! Se invece ti assegna un titolo di fronte alle persone che per lui contano significa che hai un valore nella sua vita e che ti sta facendo una dichiarazione. Se ti ama, avrà voglia di dirlo a tutti i suoi amici. Solo se ti rivendica a sé parlando di te come la sua fidanzata, un uomo fa davvero sul serio!

Ti protegge? L'uomo manifesta il suo amore provvedendo alla sua donna e proteggendola. E' nel suo dna! Non solo ti proteggerà con la sua "forza bruta" ma ti darà i suoi consigli e si farà avanti per svolgere compiti che ritiene troppo rischiosi per te. Gli uomini amano in modo diverso dalle donne. Insomma, magari non sarà disposto a lavare i piatti o a massaggiarti i piedi dopo una giornata pesante, ma se ti ama scavalcherà montagne o camminerà sull'acqua pur di evitare che qualcuno ti faccia del male o ti ferisca.

Sta cercando un "pesce da padella"? L'uomo, secondo la sua mentalità, va a "pesca" di donne essenzialmente per due motivi: per esibire il suo "pesce da trofeo" o per conservarlo e cuocerlo in padella. Come capire che "pesce" sei tu per lui? Stai attenta, per esempio, al suo modo di fare conversazione. Se è molto superficiale sta facendo pesca sportiva. Se, invece, sembra genuinamente interessato a te, ai tuoi bisogni, ai tuoi desideri e al tuo futuro allora sta pensando a te come un "pesce da padella"!

Chiedigli cosa pensa di te. E' una domanda "trabocchetto" che non lascia molti dubbi sul tipo di risposta da ricercare. La chiave di lettura per capire se ci tiene a te è legata al suo grado di precisione. Se entrerà nei dettagli, significa che ti ha ascoltato e sta cercando di capire se intende veramente iniziare una relazione seria con te. Ci sta ragionando su e, pertanto, raccoglie i tuoi elementi caratteristici in base ai suoi gusti. Per esempio: se dice vagamente che gli piace la tua gentilezza, chiedigli in che modo concretamente gliela avresti dimostrata. Se non trova un esempio concreto, significa che non sta davvero ragionando sulla possibilità di stabilire una relazione a tutti gli effetti con te.


Come reagisce se hai un problema? Se hai l'auto fuori uso e ti offre il numero di telefono di un buon meccanico non ci sono dubbi: non gli importa un granché di te. Se invece si alza un'ora prima pur di accompagnarti al lavoro, è seriamente interessato a portare avanti la vostra relazione. Se ti ama, un uomo, come già detto, non può fare a meno di provvedere a te. In caso di problemi, quindi, si impegnerà concretamente per risolverli. Se non cerca di migliorare la situazione, è un uomo da lasciar perdere.

Come reagisce al tuo no? Gli uomini che frequentano una donna sono sempre interessati a fare sesso con lei. Bisogna però capire se il coinvolgimento va oltre al piano fisico. Per scacciare ogni dubbio, basta vedere come reagisce al tuo no. Se non si fa più sentire, la situazione ti sarà chiara. Se invece continua a chiamarti, tienilo in sospeso comunque per 90 giorni mantenendo alta la sua attenzione coinvolgendolo in passatempi che gli piacciano. Questo suggerisce Steve Harvey nel suo libro dedicato alla mentalità degli uomini. Solo così potrai veramente capire fino a che punto è pronto ad aspettarti!


Parla di te con gli altri uomini? Assolutamente no! Se sei quella giusta per lui, sarai un argomento off limits nelle conversazioni maschili. Nessun uomo vuole correre il rischio che altri dedichino un pensiero romantico o sessuale alla sua donna. Se invece ti ritiene un dolce passatempo mentre cerca "quella giusta", non esiterà a parlare di te con gli amici, magari esibendoti come un ennesimo "trofeo".

Nessun commento:

Posta un commento

Dire che devo fare figli in quanto donna mi sembra molto riduttivo e offensivo nei confronti delle donne: non sono stata messa sulla faccia della terra per sfornare bambini; ho un cervello! Voglio essere considerata donna per le mie qualità e capacità.
Dire che devo per la "gioia" di nonni,zii,....per far sì che la gente possa parlare un pò di me insomma, è sciocco.
Preannunciare sciagure e pentimenti futuri, è inutile: sono fatti personali.
Scelte.